Berthold Italia Srl

Desk 81

Workshop

You cannot improve what you cannot control, and you cannot control what you cannot measure. Some application of radiometric devices in petrochemical plants
29 novembre 2018 - Ora 15.40 - 16.15 - Sala Visconti 2

La Berthold Technologies offre soluzioni per misure e switch di livello, densità e concentrazione nei processi industriali, su tutti i tipi di liquido e materiale a mucchio. La strumentazione a non contatto diretto con il prodotto da monitorare permette d’installare le apparecchiature esternamente ai vessel, tubazioni o sistemi di trasporto non venendo influenzati dalle proprietà fisiche e chimiche del prodotto da misurare, riducendo quindi al minimo i costi di manutenzione
I sistemi Berthold sono usati con condizioni estreme: sia a temperature elevate sia basse, prodotti molto corrosivi, abrasivi e polverosi o con pressioni elevate.
Il principio fisico di misura è quello radio-metrico sviluppato proprio dalla Berthold più di 60 anni fa. Stabilendo dei nuovi standard industriali. Grazie alla produzione diretta delle sorgenti radioattive è possibile ottenere la soluzione di misura ottimale alle esigenze del cliente

One can improve petrochemical plants production by increasing the safety and reliability of the processes through the use of radiometric devices. Lord Kelvin once said, “If you cannot measure it, you cannot improve it.” This is true in today’s oil & gas industry. These improvements can be implemented with the use of radiometric levels and densities. We will discuss how some process such as gas phase reactors and high-pressure LDPE can be improved.

Prodotti e soluzioni in vetrina



Sistema di individuazione perdite su pipeline con fibre ottiche
Il sistema Pretorian della Hawk è stato sviluppato per monitorare lunghe tratte di tubazioni ed individuare eventuali perdite sulla linea ma anche movimentazione del terreno, scavi manuali e meccanici, veicoli in movimento vicino alla linea, spillature e/o furti e attività sismiche.
Il sistema fornisce oltre ai dati dell’allarme anche la sua geo localizzazione.
Il sistema Pretorian emette un impulso laser lungo la fibra ottica e analizza il segnale di ritorno
La fibra ottica deve essere distesa lungo la linea ed analizzando sia il backscattering Rayleigh e Brillouin sia il tempo di volo dei fotoni il sistema determina presenza, posizione e intensità di eventuali vibrazioni e cambiamenti di temperatura in tempo reale
Ed è l’unico sul mercato a controllare entrambi i parametri (vibrazione e temperatura)
Questi dati permettono d’individuare le anomalie di classificarle evitando molti falsi allarmi.
Infatti una perdita provoca sia una variazione di temperatura sia delle vibrazioni, allo stesso modo eventuali scavi o accessi non autorizzati provocano specifiche vibrazioni classificabili.
Lo si può pensare come ad una serie fitta di microfoni e termometri lungo la fibra ma con un'unica elettronica di controllo remotata e senza necessità di alimentazione e manutenzione in campo. Con un costo per metro da monitorare estremamente basso.
Inoltre continua a funzionare anche in caso di taglio della fibra ottica fino al punto d’interruzione e se installato ad anello su entrambi i lati del punto di taglio (che è prontamente individuato e segnalato)
Funziona sia con fluidi gassosi sia liquidi, fino a 40 Km per sistema installato

foto Berthold Italia Srl